domenica 9 gennaio 2011

Iniziamo l’anno con dolcezza: brioches “cu tuppu”

Io adoro la Sicilia ed i siciliani. Di questa bellissima terra mi piace tutto e tra le tante cose anche la cucina. Secondo me i siciliani la sanno lunga su come deliziare le giornate in vari momenti ed uno dei miei momenti preferiti è la colazione. Per diversi anni sono andata in Sicilia a trascorrere almeno due settimane di vacanza in estate ed ogni mattina c’era il rito della colazione: granita di caffè e mandorla e…briosce “cu tuppu”. Io adoro queste brioches, il profumo, il sapore, il colore, la morbidezza…insomma tutto! Premesso questo, dovete sapere che la Befana mi ha portato in regalo il Kenwood Cooking Chef Maior, un robot da cucina megagalattico che fa tutto....e lo fa bene. Allora, quale migliore occasione per inaugurarlo se non fare l’impasto per le mie amate brioches??? Ho girato parecchio su internet per trovare la ricetta giusta, quella che mi ispirasse, quella che mi facesse capire che avrei potuto farle tali e quali ai miei ricordi…ebbene l’ho trovata su questo sito e la notte passata mi sono messa all’opera…si si avete capito bene le ho impastate di notte e le ho lasciate lievitare fino a stamattina…..

Ma veniamo con ordine…nel mio delirio notturno ho realizzato anche uno step by step con tanto di foto per aiutare chi volesse cimentarsi in questa ricetta…

Le dosi sono queste:

  • 500 gr di farina manitoba
  • 500 gr di farina “00”
  • 150 gr di zucchero
  • 150 gr di burro
  • 20 gr di sale
  • 15 gr di lievito di birra
  • 350 gr di latte freddo
  • 20 gr di miele
  • 4 uova + un tuorlo per spennellare

Naturalmente io ho fatto delle modifiche, non riesco mai a seguire tutto alla lettera….ho eliminato il sale perchè ho usato un burro salato ed ho ridotto a 10 gr il lievito di birra. Inoltre ho profumato l’impasto con alcune gocce di essenza alla vaniglia.

Il procedimento è questo:

versare nella ciotola dell’impastatrice le farine e d aggiungere lo zucchero

zucchero

..poi aggiungere le uova ad una ad una

uova

…poi il lievito sciolto in un pò di latte

lievito

…il latte rimasto e freddo di frigo

latte

..infine il burro freddo tagliato a pezzetti

burro

…far lavorare l’impastatrice per circa 25 minuti fino ad ottenere una bella pasta elastica che si stacca dai bordi. Con l’impasto ottenuto creare lo stesso numero di palline grandi e più piccole e metterle a lievitare su un foglio di carta da forno. Se impastate di sera, come me, lasciate lievitare tutta la notte.

palline

palline1

La mattina seguente troverete la palline lievitate e dovrete fare un piccolo buco , spennellare all’interno del buco con il tuorlo d’uovo che farà da collante ed appoggiare sopra la pallina piccola a mò di tappo.

 pallinesuppalline

Spennellate tutto l’esterno della brioche con il tuorlo e mettete in forno a 190° per 25 minuti

spennellate

…e questo è il risultato…una casa profumata di vaniglia e le buonissime brioches

brioche finite

Vi ho fatto venire l’acquolina in bocca?????

10 commenti:

MondoLili ha detto...

Mamma mia!! Che fameeeeee!! Ma davvero in Sicilia c'è il "rito" della colazione?? Con la granita al caffè?? Giuro che non lo sapevo!! Comunque complimenti!!
Ciao lidia

*Katia* ha detto...

wowwwwwwwwwwww!!!!
hanno proprio un bell'aspetto!!!!
comnplimenti!

annaelle ha detto...

che aspetto invitante e non oso immaginare il profumo! Con una colazione così si parte mille votle più carichi la mattina! Complimenti!!

zammù ha detto...

ehm... mi becchi proprio in un punto debole, non riesco a dire di no alle brioscine, le adoro, soprattutto con il gelato e la panna....

crazycanca ha detto...

appena rientrata in casa con una fame.... e che vedo... delle splendide briochine, devono essere una meraviglia!! E che bel regalo..un robot da cucina!!
Baci

Rita ha detto...

annaaaaaa le mie briocheeeee!!!!
in questi giorni a Messina... colazione granita e brioche... si anche in inverno.... non tutti i gusti disponibili ma è andata bene lo stesso... fragola e panna, cioccolata e panna e anche limone (io non la prendo al caffè!) peccato per la mandorla... c'era anche il mandarino però!!!!!
bravissimaaaaaaaaaa

Enri ha detto...

AnnaMaria ti contatto qui perchè non so se ti arrivano le mie mail!!
per la spedizione della tela mi dovresti mandare un recapito telefonico, scrivimi qui: enfa_75@yahoo.it
ciao!!

ps.. quelle brioche fanno venire un'acquolina.... ;-)

Makenia ha detto...

Piacere di conoscerti Anna Maria ,grazie per la visita nel mio blog,adesso sono tua sostenitrice cosi' non perdo di vista i tuoi lavori e i tuoi manicaretti...queste brioches sono una favola...complimenti...ciao e a presto!!!!

maria luisa ♥ ha detto...

si, si, ci è venuta l'acquolina, ti ho trovata dal blog di makenia, e cosa trovo? questa brioches che volevo fare da tanto tempo, ho visto che l'hai spiegata benissimo e prossimamente te la copio questa ricettuzza siciliana, a presto e complimenti per il blog!

Fulvia ha detto...

SLURRRRPPPPPPPPPPP!!!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...